Il Lago di Carezza

Magia di colori al Lago di Carezza

Un’oasi incantevole incastonata fra abeti alle pendici del massiccio del Latemar

Il lago di carezza è un itinerario delle dolomiti alto atesine, è situato a 1534 mt immerso nel gruppo dolomitico del Latemar, a Nova Levante, Bolzano. E’ uno dei luoghi più visitati e fotografati di tutte le Dolomiti, il percorso incantevole che circoscrive il lago è immerso negli abeti e permette, al visitatore, di scorgere tantissimi colori e sfumature sul fondale del lago, in particolar modo nelle giornate soleggiate.

lago-di-carezza-web-20181005

Lago di Carezza fotografato da Michele Bortolotti il 5 Ottobre 2018, tutti i diritti sono riservati.

Dopo essere arrivati presso l’ampio parcheggio (a pagamento) è possibile trovare ristoro presso il bar ristorante delle struttura e uno splendido negozio di souvenir, per raggiungere il lago si percorre un tunnel sotterraneo e si esce sulla terrazza panoramica.

Imboccando il sentiero sulla destra si resta rapiti dalla bellezza di questo posto, il lago con il Latemar che fa da sfondo e tantissime sfumature di colori create dalle alghe presenti sul fondale del lago.

Dettagli dei colori del fondale del Lago di Carezza, foto di Michele Bortolotti.

Dettagli dei colori del fondale del Lago di Carezza, foto di Michele Bortolotti.

Dettagli dei colori, con azzurri accessi, del fondale del Lago di Carezza, foto di Michele Bortolotti.

Dettagli dei colori, con azzurri accessi, del fondale del Lago di Carezza, foto di Michele Bortolotti.

Vista verso il Catinaccio

Percorso il lato nord del Lago di Carezza arriviamo alla seconda piazzola panoramica dove si può scorgere, verso est-nord est, il maestoso massiccio del Catinaccio.

Parte del maestoso Catinaccio, gruppo delle dolomiti, foto di Michele Bortolotti.

Parte del maestoso Catinaccio, gruppo delle dolomiti, foto di Michele Bortolotti.

I fitti e freschi boschi di Abeti

Procedendo sul sentiero circolare del lago si arriva ad una seconda piazzola di sosta dove di più fare anche pic nic ed ammirare in tutta la loro meraviglia gli abeti secolari.

Bosco di abeti secolari al Lago di Carezza, foto di Michele Bortolotti

Bosco di abeti secolari al Lago di Carezza, foto di Michele Bortolotti

Visitare e fotografare la natura del Lago di Carezza è un’esperienza unica e da ripetere più volte. Da ricordare che la conformazione del massiccio del Latemar con tutta le sue struttura semicircolare è un atollo preistorico perfettamente conservato, quando siete in visita è bello ricordarlo perché questo luogo, come tutte le montagne e località delle Dolomiti, sono patrimonio dell’umanità.

Ritornando dalla passeggiata attorno al Carezza un ultimo sguardo al Lago e al massiccio del Latemar con il suo imponente Cimon. Veramente non si vorrebbe mai distogliere lo sguardo e l’obiettivo da quest’oasi, da questa gemma delle Dolomiti che tanti naturalisti ed escursionisti attira ogni anno.

Cimone del Latemar sul lato sinistro della foto, immagine ripresa da Michele Bortolotti.

Cimone del Latemar sul lato sinistro della foto, immagine ripresa da Michele Bortolotti.

Con le parole chiave , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati