Allineamento polare veloce per cannocchiali polari senza riferimenti

Allineamento polare e riferimenti della costellazione del polo nord celeste per migliorare le prestazioni nella realizzazione di foto astronomiche.

Questa guida nasce per tutti gli astrofili neofiti che possiedono montature equatoriali motorizzate entry level economiche e vorrebbero ottenere un allineamento polare sufficientemente accurato per realizzare semplici astro fotografie deep sky dei grandi campi stellari con ottiche fotografiche.

Tuttavia in fondo all’articolo sono disponibili link ad altri siti internet e ad altri articoli per l’approfondimento dell’allineamento polare preciso realizzato su montature equatoriali semi professionali per astro fotografi di livello avanzato.

Diversi aspiranti astro fotografi hanno trovato la procedura dell’allineamento polare una vera e propria gatta da pelare a causa della considerevole lista di delicate operazioni da eseguire per la preparazione della montatura all’inseguimento fotografico delle stelle.

Importante è prendere in considerazione che la stella polare non corrisponde con il polo celeste nord (punto da allineare con la montatura), infatti il polo nord celeste è situato ad una distanza di circa 40 primi d’arco dalla popolarissima stella alfa dell’Orsa Minore.

Osservando ad occhio nudo il cielo a nord o visionando una simulazione su software planetario il polo nord celeste è situato sulla retta immaginaria che congiunge la stella Alpha dell’Orsa Minore la “Polare” con la stella beta dell’omonima costellazione “Kochab”.

polo nord celeste polare kochab

 

La simulazione offerta dal software gratuito Stellarium, con inquadratura  della zona circostante la stella polare. Nelle impostazioni è possibile inserire in sovra impressione la visualizzazione della griglia delle coordinate che convogliano sul polo nord celeste.

stellarium-software-planetario-simulazione

 

Preso visione che il polo nord celeste dista 40 primi d’arco dalla stella polare (2/3 di grado) ne consegue che la posizione della stella polare nel cannocchiale non corrisponderà con il centro del campo visualizzato nel cannocchiale ma in una zona lievemente decentrata, così facendo l’unico riferimento presente nei cannocchiali polari economici, ovvero una croce (o crocicchio) dovrà collimare con il polo nord celeste. Questa operazione permetterà di ottenere la massima precisione di inseguimento dichiarato dalla fabbrica, per quella determinata montatura.

Per determinare quale posizione dovrà occupare la stella polare in un cannocchiale polare dobbiamo essere a conoscenza della posizione della stella ad una determinata ora e conoscere il campo inquadrato dal cannocchiale ovvero quanti ingrandimenti sviluppa.

Dal momento che il nostro cannocchiale è privo di tacche di riferimento per la corretta posizione della stella polare ci si deve affidare anche alla pratica e quindi al nostro occhio. L’obiettivo è quello di ottenere fotografie a grande campo con la possibilità di esporre per almeno 2-3 minuti senza correggere l’inseguimento.

Assieme a Stellarium, software gratuito (scaricabile dalla rete) che offre una visione reale delle stelle ovvero come le vediamo ad occhio nudo, esiste un’applicazione molto utile che mostra in tempo reale la giusta posizione oraria delle stella polare rispetto il polo nord celeste, questa applicazione prende il nome di Polar Finder (sempre scaricabile gratuitamente).

Il software Polar Finder, ad un primo sguardo, mostra la stella polare nell’esatta posizione opposta del polo celeste rispetto ciò che osserviamo nel cielo e nel software planetario, di conseguenza occorre ricordare che in un cannocchiale polare, l’immagine osservata, risulta rovesciata e speculare quindi dobbiamo tenere presente questa inversione di posizione dalla visione reale del cielo a quella attraverso l’oculare del cannocchiale polare.

Ragionando in modo semplice se il polo celeste è il perno delle lancette di un orologio, nel caso in cui la polare risulti ad ore 3 rispetto il polo celeste nella visione diretta ad occhio nudo o con il software planetario, nella visione al cannocchiale polare dovremo collocarla ad ore 9, dalla parte opposta, ovvero sulla zona simmetrica appartenente alla retta passante fra la posizione della visione diretta, ore 3, il crocicchio e quella opposta, ore 9, di questo orologio da noi immaginato. Tuttavia l’orologio celeste esiste ma è argomentazione dedicata agli astrofili più esperti che usufruiscono di montature equatoriali per telescopi più complesse.

Purtroppo non potendo usufruire di un cannocchiale polare con i riferimenti necessari a trovare la corretta posizione dal centro del crocicchio occorre procedere per tentativi ricordando che la posizione consigliata della polare dal centro è circa ad 1/5 della distanza della croce al bordo del campo visualizzato nel cannocchiale.

Una volta compresa la posizione della polare usufruendo di un software planetario ma ricordandosi di rovesciare l’immagine oppure di consultare il software Polar Finder, l’abilità di chi si avvale di un cannocchiale polare economico senza riferimenti per la stella polare è procedere con alcune prove seguendo la posizione di 1/5 della distanza dal centro e provando verificando il mosso delle stelle aumentando gradualmente il tempo di posa al variare di queste piccole correzioni apportate alla stella polare. Ottenuto un allineamento polare pressoché preciso, il tempo limite di inseguimento per avere stelle puntiformi si avvicinerà ai valori dichiarati dalla fabbrica.

Non allineando correttamente al polo ovvero, all’insaputa di questa regola, centrando la stella polare nel crocicchio per fare un esempio, otterremo l’effetto di rotazione di campo e quindi del mosso con valori che vanno dalle 5 alle 10 volte inferiori i tempi ottimali dichiarati dalla fabbrica. Si traduce che anziché avere foto con stelle puntiformi a 5 minuti d’esposizione con un ottica standard da 50 mm, questo tempo massimo si abbasserà probabilmente a 30 secondi o 1 minuto, dopodiché si verificherà il mosso.

Da ricordare che il Software Polar Finder non mostra il campo reale di un cannocchiale polare, circa 7-8 Gradi, ma la posizione della stella polare rispetto l’orologio celeste, motivo per avvalersi dell’aiuto di 2 Software distinti.

Importante anche da tener presente che l’orologio celeste non ruota apparentemente attorno il polo in senso orario, se osserviamo il polo stesso, ma in senso antiorario, ne consegue che la stella polare con il passare dei minuti e delle ore avrà, rispetto il polo celeste, un andamento circolare in senso antiorario.

Esempi illustrati riassuntivi:

Campo di un cannocchiale polare neutro, tipo Ziel Eq 3, senza sistemi di riferimento per la posizione della stella polare;

cannocchiale polare neutro

 

Visione del cielo ad occhio nudo o consultazione del software planetario Stellarium per la collocazione della stella polare sul cannocchiale, che deve essere interpretata in modo speculare e rovesciato, da notare la griglia delle coordinate e l’ingrandimento che simula il campo apparente di 8 gradi ovvero quello di un cannocchiale polare standard;

stellarium-software-planetario-simulazione-2

 

La posizione radiale, di esempio, che si può consultare sul software Polar Finder;

polar-finder

 

La posizione approssimativa per un allineamento polare di massima con la tecnica della valutazione 1/5 di distanza dal centro al bordo del campo inquadrato dal cannocchiale;

cannocchiale-polare-neutro-posizione-stella-polare-2

 

L’andamento della Stella polare nel moto apparente attorno al polo celeste, vista nel cannocchiale e con riferimenti reali delle visione diretta ad occhio nudo o con simulatore planetario;

cannocchiale-polare-neutro-posizione-stella-polare

 

Stella polare approssimativamente collocata nella posizione corretta rispetto il polo celeste in un cannocchiale neutro senza riferimenti per montature economiche;

cannocchiale-polare-neutro-posizione-stella-polare-3

 

La visione più confortevole offerta da un cannocchiale polare di qualità per la corretta posizione della stella polare rispetto il polo celeste (il centro del crocicchio), questo cannocchiale rappresenta la versione Vixen delle montature o astroinseguitori professionali che esternamente all’ottica installano un gruppo rotante di cerchi graduati per la corretta impostazione dell’orologio celeste;

cannocchiale-polare-vixen-posizione-stella-polare

 

Per approfondimenti sull’inseguimento polare preciso invitiamo gli astrofili più motivati ed ambiziosi di leggere il presente articolo dove viene presentata una demo per cannocchiali polari molto frequenti installati su montature di tipo Skywatcher EQ.

 

 

Con le parole chiave , , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati